giovedì 23 febbraio 2012

Spätzle alla zucca


Una mia cara amica, Doretta, qualche giorno fa mi passò la ricetta degli gnocchi alla zucca. Il piatto sembrava una libidine pura.

Fortunatamente avevo della zucca in casa, mezza per l'esattezza e così mi son detta. Ma si, facciamo gli gnocchi per cena. Li mangerò solo io dato che il mio compagno schifa completamente la zucca, ma..mica posso buttarla via no??

Ed invece, strada facendo ho cambiato idea. Mi è venuta voglia di usare una caccavella per gli spätzle che da buona altoatesina ho, ma che avrò usato si e no........zero volte in sette anni!!! Mea culpa!!!


Ecco gli ingredienti:

400 gr di polpa di mezza zucca lessata
1 uovo grande
5 cucchiai colmi di farina
sale
pepe
noce moscata
(parmigiano reggiano, una bella manciata..io l'ho dimenticato)!!

Prendo la zucca, la lavo bene sulla buccia e la metto in pentola a pressione. Dal fischio cuoco per 7 minuti.

Prelevo poi la polpa della zucca che oramai è bella morbida e la sistemo in una ciotola di vetro. Mescolo per bene con una forchetta portando il tutto alla consistenza di un purè.

Lascio freddare il composto.



Quando è bello freddo, o almeno tiepido se non abbiamo tempo, mescolateci assieme un uovo intero. Poi una bella manciata di sale, di pepe e pure di noce moscata.
Mescolate per bene ed aggiungete ora la farina.

Se secondo voi il composto risultasse troppo liquido aggiungete tranquillamente un altro cucchiaio di farina. Il composto deve risultare morbido, che scrive. Non troppo duro. Io mi regolo alla cremosità di una torta prima di essere infornata (se volete gli gnocchi consiglio dell'altra farina affinché il composto sia più sodo)

Ed è qui che complice la non voglia di fare gli gnocchi ho tirato fuori il mio marchingegno altoatesino!!! Non so come si chiami esattamente, chiamiamolo caccavella per gli spätzle e siamo felici tutti ^_^

Mettiamo ora a bollire una pentola capiente con del sale. Al bollore tuffiamoci dentro gli spätzle e scoliamoli appena saranno venuti a galla.





Ora avrete alcune opzioni.

Opzione A: mangiarli appena fatti, con del burro fuso sopra.
Opzione B: saltarli successivamente in padella col burro, quindi possiamo tranquillamente prepararli prima di cena.
Opzione C: metterli in una pirofila, una bella dose di burro fuso sopra e gratinarli in forno.

Io ho scelto l'opzione B per questa sera..ma invece del burro userò una crema di gorgonzola.

Ed ora, Buon Appetito.

6 commenti:

  1. Non li ho mai preparati nè assaggiati! Mi segno subito questa bella ricetta :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solitamente sono famosi quelli agli spinaci, ma adoro tutti i gusti possibili. Il formato è davvero confortevole.

      ^_^

      Elimina
  2. Irresistibili Chiara, di solito li faccio con gli spinaci, bravissima!!!!!

    RispondiElimina
  3. Eccoli!!!! Devo provare assolutamente anche questi :DDDDD
    baciusssssss

    RispondiElimina
    Risposte
    1. provali pure ale!! Vedrai, son proprio buoni!

      Elimina

Ciao.. grazie per aver apprezzato la mia ricetta.

Se vuoi contattarmi via mail scrivimi qui

(Saranno rimossi i commenti contenteti spam, pubblicità od insulti).

Grazie

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...